Suzanne Phillips

Suzanne Phillips, nasce a Parigi nel 1989 da madre italiana e padre inglese. Suzanne ha vissuto in Francia, Inghilterra e Belgio ma soprattutto a Roma, che considera la sua vera casa. Dopo essersi laureata in Biologia all’università di Oxford e aver conseguito un master in Ambiente e Sviluppo Economico alla London School of Economics a Londra, ha lavorato alla Commissione Europea a Bruxelles, al centro tecnico di agricoltura degli stati di Africa, Pacifico e Caraibi (ACP). Dal 2013, lavora in progetti di educazione rurale alla FAO a Roma. Inoltre ha dato lezioni di lingue e materie scientifiche per vari anni attraverso le quali ha capito l’importanza dello scambio con l’allievo, si è resa conto di come tutti riescono a imparare e a loro volta hanno qualcosa da offrire. Attraverso le attività da lei intraprese, Suzanne ha sviluppato una particolare sensibilità verso i più vulnerabili, dalle periferie di Roma alle zone rurali del Burundi, e agisce per dar loro un’opportunità di autonomizzazione e di responsabilizzazione, ispirata dalla Pedagogia degli oppressi di Paulo Freire. Crede che la creatività, il dialogo, l’educazione e l’osservazione della natura siano le chiavi per permettere a ognuno di capire se stesso e così vivere in armonia con gli altri e con l’ambiente che ci circonda. Suzanne inoltre nutre una passione per il disegno, la fotografia, il kung fu e la letteratura, elementi che le hanno permesso di ampliare i suoi orizzonti e conoscenze.